PAURA DEL TERREMOTO?
Sei Ancora in Tempo per Rimediare
INTERVIENI PRIMA CHE QUESTO ACCADA
Cos'è un Terremoto
Schema di un Terremoto
Onde Sismiche
Avvertito come una vibrazione del terreno, è il risultato dello slittamento delle placche tettoniche che si trovano nel sottosuolo, che così facendo rilasciano l’energia potenziale che hanno con il tempo immagazzinato muovendosi le une contro le altre, rallentate dall’attrito che si crea.
Con il tempo però le rocce del sottosuolo non riescono più a sopportarlo e si spezzano, provocando uno spostamento improvviso, che è appunto il terremoto. 
Il terremoto, generato dalla rottura dello strato roccioso del sottosuolo, genera una vibrazione in superficie. Quella vibrazione è il risultato del passaggio delle onde sismiche, effetto simile a quando si lancia un sasso nell’acqua e si generano le onde attorno.
Il terremoto ha quindi un centro, che in superficie è chiamato epicentro, mentre il punto esatto del sottosuolo in cui è avvenuta la rottura dello strato roccioso è chiamato ipocentro.

Le onde sismiche generate dal terremoto però non sono tutte uguali e se ne individuano di tre tipi: onde di compressione (P), onde di taglio (S) e onde superficiali (R e L).
Le prime generano deformazioni del terreno e sono le prime a essere rilevate dai sismografi) perché sono le più veloci.
Le seconde sono lente e si propagano solo nei solidi e non provocano mutamenti del terreno. Le ultime invece sono le più pericolose e sono il risultato della combinazione delle prime due.

Teniamo a ♥ la tua Privacy, odiamo la Spam quanto te.
© 2018 Commerciale TES
di Munaretto Mauro & C. s.n.c. 2018. All Rights Reserved.